Arlington Road - L'inganno

Titolo originale: Arlington Road

share

Arlington Road - L'inganno è un film di genere thriller del 1999, diretto da Mark Pellington, con Stanley Anderson e Jeff Bridges. Durata 118 minuti. Distribuito da MEDUSA FILM.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.3 di 5 su 13 voti


TRAMA ARLINGTON ROAD - L'INGANNO:

Michael Faraday, professore di storia in un college, abita con il figlio Grant di dieci anni alla periferia di Washington. Michael è ancora sconvolto per la scomparsa della moglie, un'agente FBI uccisa in servizio due anni prima. Per una serie di circostanze, Michael e Grant hanno occasione di frequentare i loro vicini di casa, i coniugi Oliver e Cheryl Lang che si dimostrano molto cortesi e affabili. Ben presto il loro figlio Brady e Grant diventano amici inseparabili. Ma proprio mentre i rapporti diventano più stretti, Michael è assalito da alcuni dubbi. Oliver dice di essere un progettista ma tiene nascosti i suoi attuali lavori; Michael verifica poi che qualche affermazione da lui fatta non corrisponde a verità, e allora sente il bisogno di indagare, nonostante Brooke, la sua nuova compagna, sostenga che questa sfiducia è dovuta a gelosia per la felice famiglia di Oliver. Michael però va avanti. Scopre che Oliver Lang è un falso nome,e che ci sono legami tra la sua vera identità ed alcuni episodi di terrorismo avvenuti anni prima. Un giorno per caso Brooke segue Oliver in un centro commerciale, telefona a Michael e poi incontra Cheryl. La sera Brooke muore in un incidente di macchina. Michael interroga il padre di Abbey, un ragazzo che aveva fatto saltare un ufficio postale anni prima, poi comincia a mettere insieme i pezzi del mosaico. Va al campeggio, dove erano in vacanza Grant e Brady, e gli dicono che Grant è già stato prelevato. Torna in città, riconosce il furgone della ditta cui fa capo Oliver, lo insegue, incontra Oliver, si batte con lui, risale in macchina, arriva, seguendo il furgone, alla sede dell' FBI. Qui, dopo pochi attimi, l'edificio esplode. Michael, morto nello scoppio, viene indicato come il colpevole, avendo voluto vendicarsi per la morte della moglie causata da negligenza dei superiori dell'FBI. Oliver e la moglie si preparano a rientrare a casa: aspettano la nuova destinazione, dove verrà compiuto un nuovo atto terroristico.

CRITICA DI ARLINGTON ROAD - L'INGANNO:

"Emozionante e ben congegnato giallo di tal Mark Pellington che maneggia con grande proprietà fantapolitica e terrorismo, insinuando a poco a poco il dubbio negli spettatori. Ma anche i più smaliziati alla fine resteranno completamente spiazzati. Se Jeff Bridges è la solita sicurezza, Tim Robbins è perfetto nel ruolo ingrato dell'ambiguo sospettato". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 28 aprile 2002)

IL CAST DI ARLINGTON ROAD - L'INGANNO:



Lascia un Commento
Lascia un Commento